GoogleRank il portale gratuito che cercavi!

Programmi di affiliazione / Pay per Click ADSENSE VS. TRADEDOUBLER

Programmi di affiliazione - Guadagnare con il proprio sito web: Pay per Click ADSENSE VS. TRADEDOUBLER

programmi di affiliazione

Pay per Click ADSENSE VS. TRADEDOUBLER

Su diversi forum, dove si discute su come guadagnare con i programmi di affiliazione, sorgono diversi interrogativi sul fatto di continuare ad usare Tradedoubler (o programmi simili) al posto di Adsense. “Con Google si guadagna di più”, “Non c’è paragone come pay per click”, e così via.

Come guadagnare con un sito web · Affiliarsi.com

Subscribe to RSS headline updates from:
Powered by FeedBurner

Affiliarsi.com
Guida al mondo delle affiliazioni
www.affiliarsi.com
Guadagnare Online
Tutti i metodi sicuri di guadagno online
www.guadagnaonline.biz

Questo articolo vuole fare un po’ di chiarezza tra i due sistemi. Intanto bisogna dire che sono due sistemi di guadagno totalmente (o quasi) diversi. Non si possono accomunare, altrimenti si rischierebbe di scambiare lucciole con lanterne. E noi oggi abbiamo bisogno più di lanterne che di lucciole.

Come primo elemento di distinzione c’è il fatto che Adsense è esclusivamente un pay per click: ovvero si inseriscono degli annunci pubblicitari sulle proprie pagine, scelti per voi da Google in base a delle parole chiave, e se un utente clicca su quel link testuale il webmaster guadagna per ogni click.

Tradedoubler non è un semplice pay per click: è uno strumento più completo, che offre diversi sistemi per guadagnare. Oltre al pay per click abbiamo il pay per lead (si guadagna anche per registrazioni in alcuni casi) e pay per sale (una percentuale sulle vendite). Offre non solo link testuali, ma anche banner di varie dimensioni e creatività che possono integrarsi perfettamente nel vostro sito.

Come dissi in altre occasioni in pay per click può essere un sano strumento di…ubriachezza passeggera. Ecco alcune riflessioni:

a)      Chiunque arrivi sul vostro sito, e guarda un collegamento sponsorizzato, in target perfetto con le vostre pagine, vi abbandonerà senza dubbio alcuno, con un semplice (ma micidiale) click. Voi certo avrete guadagnato 0,01 Euro (minimo o massimo), ma avrete  perso un utente. Molto triste è anche il fatto che come sponsor possano apparire vostri diretti concorrenti. Triste per voi, ma per loro che hanno maggiori disponibilità economiche per investire sulla pubblicità, prendere più utenti possibili è un imperativo.

b)      Avrete così certamente guadagnato qualche centesimo di Euro, però mettete in conto di perdere diversi utenti in favore di altri siti. Passi per siti generalisti, ma se voi avete un e-commerce da far fruttare, spesso questo tipo di pubblicità allontana potenziali acquirenti. A voi la scelta.

Il sistema Tradedoubler al momento ha un unico difetto: scarso feedback verso i suoi affiliati. O quantomeno ha dei criteri di meritocrazia molto secchi. Molti webmaster  lamentano proprio questa scarsa considerazione di TD alle loro email e richieste di aiuto. Probabilmente TD in Italia (la società è svedese) non è in grado di stare dietro a tutte le richieste di aiuto. Poi vi è il problema delle fatture non pagate di alcuni merchat (le quali possono risalire anche a mesi e mesi addietro. Anche questo è un problema che Tradedoubler deve risolvere. L’unico suo vantaggio è che si è affermata in Europa ed in Italia, grazie ad una concorrenza quasi inesistente (Commission Junction, di gran lunga migliore e con maggiore esperienza, ha sviluppato il suo mercato quasi interamente in lingua inglese). Però come creatività e mezzi di interazione non si può proprio paragonare lontanamente ad Adsense: per esempio TD può fornirvi contenuti che possono essere trasformati in redazionali, Google no.

Un esempio è un sito di appassionati di libri di fisica. Adsense può anche non avere sponsor attinenti e quindi poca pubblicità per il vostro sito. Tradedoubler ha tra i suoi merchant anche una grande libreria, Bol, e quindi potrete creare una vasta biblioteca virtuale con libri consigliati di fisica. Basta recensire solo 20 libri, avrete creato venti pagine in più per il vostro sito. Su queste venti pagine potete comunque inserire altra pubblicità (senza esagerare) oltre al fatto di guadagnare vendendo libri. Questo è solo un esempio di cosa si può fare avendo a disposizione uno strumento più complesso e maggiore intelligenza nell’applicazione di certi meccanismi. La scelta è solo vostra.

 

Autore:
Luigi Manzo

Alternativa a TradeDoubler e AdSense Ciao, sono Giannicola Montesano e sono un' Affiliate Manager di SprinTrade
Se ti iscriverai cliccando qui avrai la mia consulenza GRATUITA e DEDICATA per poter monetizzare il traffico dei tuoi siti e guadagnare comodamente da casa.
Iscrizione Gratuita »» SprinTrade

Programmi di affiliazione suddivisi per "pay"

Vacanze in Basilicata
RecenSito, recensioni, web directory, Social Bookmark
Cucinare RicettePop3 Smtp